Ti trovi in: Home /   my ANC

ANC  Informa



25-Marzo-2011

Inaugurazione Cippo in memoria dei Caduti di Nassiriya

.

Lacrime di commozione, di grande amicizia e rispetto sono scese insieme alla pioggia durante l'inaugurazione del cippo ai caduti di Nassirya, domenica 13 marzo 2011, a San Mauro Torinese.

Posto nella piazza che ha preso il nome della strage del 12 novembre 2003, in cui caddero dodici carabinieri, cinque militari e due civili (Carabinieri: S.Ten. Enzo Fregosi, S.Ten. Giovanni Cavallaro, S.Ten. Alfonso Trincone, S.Ten. Filippo Merlino, M.A.s. Ups Massimiliano Bruno, Mar.Ca Daniele Ghione, Mar.Ca Alfio Ragazzi, Brig. Giuseppe Coletta, Brig. Ivan Ghitti, V.Brig. Domenico Intravaia, App. Andrea Filippa, App. Orazio Maiorana; Esercito Italiano: Cap. Massimo Ficuciello, Mar. Ca. Silvio Olla, C.le magg.ca Emanuele Ferraro, C.le magg.ca Alessandro Carrisi, C.le mag. Pietro Petrucci; Civili: Dott. Marco Reci, Dott. Stefano Rolla) il piccolo monumento ha riunito decine di persone che hanno sfidato il maltempo per stringersi intorno alla vedova e alla figlia del sottotenente Giovanni Cavallaro, e idealmente a tutte le famiglie che hanno perso i loro cari sul campo.




L’iniziativa è stata promossa dall'Associazione Nazionale Carabinieri (Anc, sezione San Mauro) e dall'amministrazione comunale della Città di San Mauro in collaborazione con l'Arma dei carabinieri in servizio rappresentata dal comandante della Compagnia di Chivasso, capitano Dario Ferrara e dal comandante della locale stazione, maresciallo Massimo Furfaro.

Dopo la Messa celebrata alle 11,30 dal parroco don Claudio Furnari nella parrocchia di Sant'Anna in memoria dei caduti, alle 12.30 numerosi cittadini, i rappresentanti delle associazioni presenti tra le quali una nutrita rappresentanza delle benemerite, le autorità civili, militari e religiose hanno accompagnato in corteo Sabrina Brancato e Lucrezia Cavallaro, rispettivamente vedova e figlia orfana del sottotenente Cavallaro per la ricorrenza in piazza. Grande commozione alla lettura della «Preghiera dell'orfano carabiniere» letta dalla ragazzina dopo la «Preghiera del carabiniere» recitata dal maresciallo Massimo Furfaro, comandante della stazione di San Mauro Torinese. Davanti al cippo sono state portate due corone: una dalla Anc e l'altra dall'amministrazione comunale depositata da due carabinieri in alta uniforme.

Per l'occasione è stato costituito anche un apposito comitato diretto dal sottotenente Francesco Donnarumma e dal giovane presidente Mauro Fraccaro che svolse il servizio militare nell'Arma. Presenti anche numerosi militari, sindaci e rappresentanti di Enti e istituzioni a livello regionale.




«Il mio intervento non vuole essere un discorso, ma una testimonianza di un rapporto di amicizia con una delle vittime della strage di Nassirya - ha spiegato Donnarumma -. Sono stato comandante della stazione carabinieri di San Mauro per dieci anni. In quel periodo ho avuto l'onore e il piacere di avvalermi della collaborazione attiva alle indagini più complesse dell'allora brigadiere Giovanni Cavallaro che prestava servizio al nucleo operativo dei Carabinieri di Chivasso. Oggi continua la tradizione nell'Arma della famiglia Cavallaro, qui a San Mauro presta servizio il giovane carabiniere Giuseppe Cavallaro come nel nucleo radiomobile di Torino nipote del sottotenente Giovanni».

Prima del 13 marzo a San Mauro esisteva solo una targa, oggi c'è una lapide che, soprattutto in periodi come questo in cui le guerre continuano ad imperversare su tutto il pianeta e anche a pochi chilometri dall'Italia, può servire come monito.

«Un ringraziamento è doveroso - ha concluso Donnarumma - in particolare all'Arma in servizio e in congedo, all'Ispettore Anc Piemonte e Valle d'Aosta, Generale Franco Cardarelli, Presidente della Sezione ANC di Torino, Generale Antonio Schirosi,al Presidente Gruppo Alpini carristi, Generale Nicola Pastorelli, al Dott. Torre (Onaomac) e a tutti i numerosi presenti».
Oltre ai giornalisti che ne hanno dato ampio risalto a livello locale e regionale, a seguire e raccontare, con parole e immagini, la manifestazione pubblica c'erano anche i giovani cronisti del progetto «Giovaninrete».

Emanuele FRANZOSO


Ritorna alla HomePage


 

Fiamme d'Argento - Ultimo numero Edizione di Gennaio 2014

 


ANC - La Storia

ANC - Il Medagliere

ANC - Ricerca Commilitoni










NUOVE
CONVENZIONI


GARDALAND
Prezzo riservato

CAF - ANMIL
Prezzi agevolati

GO COMPANY - ALBERGHI
Particolari agevolazioni

HOTEL CAVE DEL SOLE
MATERA
Sconto 15%

CLUB DEL SOLE - FORLI'
Camping & Village
Rinnovo convenzione

HOTEL ERMITAGE
ABANO TERME
Rinnovo convenzione

HOTEL IL GATTOPARDO
ISCHIA
Rinnovo convenzione

WEP SOGGIORNI
CULTURALI ALL'ESTERO
Tariffe riservate

HOTEL MARE BLU
TERAMO
Sconto 18%


HOTEL VILLA VECCHIA
Monte Porzio Catone RM
Prezzi agevolati


HOTEL DAMANSE
TROPEA
Sconto 15%

CDS HOTEL
Villaggi e Resort in Puglia
Sconto 15%

Visitate la pagina "CONVENZIONI"